Turkish Get-Up: Il Tutorial Completo

Ciao! Eccolo, il Tutorial Completo sul Turkish Get-Up.

Mi sono arrivate davvero tante richieste per questo Tutorial e ho impiegato parecchio tempo per mettere a punto quello che stai per vedere ma, come ben sai, sono uno a cui piace fare le cose fatte per bene.

Ho cercato di farlo nel modo più chiaro e semplice possibile e ti assicuro che, alla fine, riuscirai a eseguirlo anche se non l’hai mai fatto in vita tua.

Ti basterà soltanto mettere in pratica tutte le cose che ti mostrerò in questo video.

Ecco tutte le varie fasi del Turkish Get-Up che analizzeremo nel video:

  1. La posizione di partenza;
  2. Il passaggio al gomito;
  3. Il passaggio alla mano;
  4. La spazzata della gamba;
  5. Dalla posizione di mezza inginocchiata a quella di affondo;
  6. L’affondo;
  7. La discesa.

Prima di andare avanti però voglio fare alcune precisazioni.

Su ognuna di queste fasi ci sono tantissimi dettagli da sapere. Oggi ci concentreremo principalmente sulle linee generali dell’esercizio perché ci vorrebbero davvero diverse ore per approfondire ognuna di queste fasi. Considera che io, una volta l’anno circa, organizzo un corso solo su quest’esercizio che dura una giornata intera.

Quindi, se vuoi approfondire l’argomento, ti invito a leggere i vari articoli che trovi su questo sito (in particolare quello dedicato alla posizione di partenza) e se vuoi scoprire e imparare TUTTO quello che c’è da sapere sul Turkish Get-Up ti invito a prendere il mio Manuale Specialty Turkish Get-Up.

Detto questo ti auguro una buona visione!

Leggi anche:

A cosa serve il Get-Up?

Embusen: l’asse immaginario su cui deve essere svolto il Turkish Get-Up

Turkish Get-Up: perché è il Re del Functional Training?

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici.

Questo mi farà capire che gradisci e mi permetterà di continuare a scrivere articoli.

Grazie del tuo aiuto!

Seguimi sui miei canali per essere sempre aggiornato sulle mie novità:

Facebook Instagram YouTube
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *