La PRESA nel Turkish Get-Up

Dove deve poggiare il corpo del Kettlebell quando si esegue il TGU? 

Deve poggiare sull’ulna o sul radio?

Questo è un dettaglio importante, spesso trascurato, che può fare la differenza quando si eseguono TGU pesanti.

Come dico sempre io, sono i DETTAGLI che fanno la differenza! 

Per chi non lo sapesse, per pesante intendiamo tutto quello che va dalla metà del proprio peso corporeo a salire. 

Cosa può succedere se non si impugna correttamente il Kettlebell?

1. Si va in contro a dolore e fastidi agli avambracci che spesso possono portare a perdere la concentrazione durante lo svolgimento dell’esercizio. 

2. Il kettlebell non sarà stabile e quindi il rischio di caduta aumenterà.

La PRESA nel Turkish Get-Up

Per evitare queste cose è necessario, quando si effettua la presa, far andare il corpo del kettlebell sull’ULNA e non sul radio.

Questo perché nei movimenti di pronazione e supinazione dell’avambraccio l’ulna NON SI MUOVE, è fissa, a differenza del radio che invece si muove. 

Questo piccolo accorgimento renderà la tua presa più solida e soprattutto più stabile. Inoltre, avrai anche meno fastidì agli avambracci.

Inoltre, ci sono stati anche dei “rarissimi casi” di rotture del radio proprio perché, a quanto pare, il radio a differenza dell’ulna non resiste a pressione e torsione anche a percentuali di carico basse.

Su come effettuare la presa, per far sì che il corpo del kettlebell poggi perfettamente sull’ulna, parleremo al corso Specialty Turkish Get-Up

Vedremo anche come “adattare la presa” in base alle tue leve e alla tua struttura (dimensioni e lunghezza dell’avambraccio e del braccio). 

Ti ricordo che le iscrizioni sono già aperte e che chiuderanno non appena raggiungeremo il numero massimo di iscritti!

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici.

Questo mi farà capire che gradisci e mi permetterà di continuare a scrivere articoli.

Grazie del tuo aiuto!

Seguimi sui miei canali per essere sempre aggiornato sulle mie novità:

Facebook Instagram YouTube
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *